SEI SU QUERELA E DENUNCIA


LA QUERELA E LA DENUNCIA

La commissione di un reato crea non solo un danno per lo Stato che vede violate le sue leggi ma anche, nella maggior parte dei casi, per i singoli cittadini che generalmente sono portatori di quei diritti ed interessi che le norme stesse cercano di tutelare.

E’ per questo motivo che la legge consente:
Che cos’è la querela

Esercitando il diritto di querela, l’interessato ha la possibilità di richiedere che l’autorità giudiziaria si attivi perché il responsabile del fatto venga cercato (se non già conosciuto) e punito.

Il termine per proporre la querela

Il diritto di querela deve essere esercitato, di regola, entro tre mesi dal giorno della notizia del fatto che costituisce il reato. Non può essere esercitato se vi è stata rinuncia espressa o tacita da parte di colui al quale ne spetta l'esercizio.

Come si propone la querela

La querela si propone con dichiarazione nella quale, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, si manifesta la volontà che si proceda in ordine a un fatto previsto dalla legge come reato.
La dichiarazione è presentata oralmente o per iscritto alla Procura della Repubblica o alle forze dell’ordine (Questura, Carabinieri). Se la persona si trova all’estero, può essere presentata ad un agente consolare. Può anche essere recapitata da un incaricato o spedita con raccomandata per posta. Se è presentata per iscritto, è sottoscritta dal querelante o da un suo procuratore speciale. Se è proposta oralmente, il verbale in cui essa è ricevuta è sottoscritto dal querelante o dal procuratore speciale.
Occorre munirsi di un valido documento di identità. Chi riceve la querela provvede all'identificazione della persona che la propone ed all'attestazione della data e del luogo della presentazione.
Se la querela è presentata alla polizia giudiziaria o all’agente consolare, questi la trasmettono alla Procura della Repubblica.

Che cos’è la denuncia da parte di privati

Con la denuncia, ogni persona che ha notizia di un reato perseguibile di ufficio ne informa la Procura della Repubblica o le forze dell’ordine. Di regola per i cittadini comuni questo non costituisce un obbligo (come per le forze dell’ordine).

In alcuni casi, però, anche per i privati ciò è obbligatorio:
Come si presenta la denuncia

La denuncia è presentata oralmente o per iscritto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, alla Procura della Repubblica o alle forze dell’ordine. Occorre munirsi di un valido documento di identità. Se è presentata per iscritto, è sottoscritta dal denunciante o da un suo procuratore speciale.
Le denunce anonime non possono essere in alcun modo utilizzate.

Per informazioni e per la ricezione di querele e denunce presso questa Procura:
piano quinto, stanza 522, tel. 0187595521

Google
nel Web
nel Sito





Link utili



Normattiva - il portale della Legge vigente

Regione Liguria

Provincia della Spezia

Comune della Spezia

Camera di Commercio della Spezia

Questura della Spezia

Arma dei Carabinieri

Guardia di Finanza


Versione stampabile